Paola Jorio

paola-jorio-lastDirezione artistica

Coreografa, insegnante, autrice e consulente di programmi televisivi sulla danza, Paola Jorio è oggi direttrice della Scuola del Balletto di Roma.
Inizia gli studi di danza presso il Balletto di Roma con i maestri Franca Bartolomei e Walter Zappolini ed è in questa stessa compagnia che, tra il 1956 e il 1965, avvia la propria carriera di danzatrice professionista partecipando agli spettacoli di repertorio classico al Ninfeo di Villa Giulia a Roma, al Teatro Massimo di Palermo, al Teatro Moderno di Cagliari, al Teatro Massimo di Catania e in varie città italiane. Si perfeziona a Parigi all’École Supérieure d’Études Chorégraphiques dove, nel 1964, consegue il diploma di “Professeur de Danse Académique”. Sempre a Parigi frequenta l’Académie Volinine e il corso di repertorio classico con Madame Madaleine Lafon, oltre ai corsi di perfezionamento con Madame Vyroubova, Monsieur Trailine, Madame Trofimova, Monsieur Zovski e Madame Nora. Negli anni ’70 e ’80 segue i corsi di aggiornamento teorici e tecnici presso l’Accademia Nazionale di Danza. Dal 1972 al 1992 è direttrice didattica della scuola del Balletto di Roma, la stessa in cui anni prima aveva iniziato la propria attività di ballerina, insegnante e coreografa. Partecipa con i propri allievi a numerosi concorsi nazionali e riceve riconoscimenti importanti come il prestigioso “Tersicore d’oro”, Città di Lucca (1966-1968) e i premi per la coreografia (1970-1971) con i lavori Jeux d’enfants di G. Bizet, Filastrocche italiane, Carillons e l’Italiana di F. Mendelssohn. Nel 1977, in seguito ai premi coreografici e su richiesta della direttrice Giuliana Penzi, è docente di tecnica accademica presso l’Accademia Nazionale di Danza. Vi rimane fino al 1993, anno in cui viene invitata da Elisabetta Terabust alla Scuola di danza del Teatro dell’Opera di Roma in qualità di direttore vicario. Nel 2000 è nominata direttrice della Scuola di danza del Teatro dell’Opera di Roma e mantiene il proprio ruolo fino al 2011. In questi anni, Paola Jorio si adopera attivamente per la promozione della danza tra i giovani e per la crescita dell’interesse verso il balletto ideando spettacoli per le scuole e recandosi nelle sedi scolastiche di Roma e del Lazio per dimostrazioni didattico-artistiche appositamente create con gli allievi della Scuola del Teatro dell’Opera. Per tale attività riceve, nel settembre 2011, a Positano, il “Premio all’Alta Formazione” dedicato a Luca Vespoli. Ottiene numerosi altri riconoscimenti tra i quali: Premio speciale “Anita Bucchi” per l’eccellenza nell’attività di formazione nell’arte della danza (maggio 2009), Premio Internazionale “Ginestra d’Oro” per la danza (settembre 2010), Premio al Merito “Giovani Talenti” (febbraio 2011), Premio “Roma in Danza” alla carriera (gennaio 2011), targa per la direzione artistica dell’Associazione Culturale “H.O.P.E. (Human Opportunities Pro Everybody)” consegnata dal Presidente della Camera dei deputati Gianfranco Fini (dicembre 2011).
Svolge la propria attività coreografica anche nel cinema per l’episodio diretto da Federico Fellini nel film Tre passi nel delirio (1968). Lavora inoltre come autrice e consulente per la televisione in “D…come Danza” Rai3 (1992), “Itinerario danza” per scuola educazione, Rai3 (1991), “uno e due…” per GBR (1971), “Oggi parliamo di…danza”, Rai3, “Ricordi della Scala” per il Delia Scala Show (1969), “Ritmo e Movimento” per Telescuola. Dal 2012, su invito del maestro Walter Zappolini, direttore artistico attuale della Compagnia del Balletto di Roma e per oltre 15 anni alla guida della Scuola di danza del Teatro dell’Opera di Roma, Paola Jorio è direttrice artistica della nuova Scuola del Balletto di Roma.