Direzione Artistica | Roberto Casarotto

Roberto CasarottoDopo un percorso di danzatore che lo porta a contatto con alcune dei contesti più innovativi e sperimentali della coreografia contemporanea, dedica la propria professione alla promozione della cultura della danza sviluppando numerose esperienze nella progettazione europea in dialogo con istituzioni e network tra i più attivi sulla scena della danza e delle arti performative internazionali. Alla formazione di danzatore sviluppata in Inghilterra presso la London Contemporary Dance School affianca gli studi di economia conseguendo una Laurea in Economia Aziendale presso l’Università Ca’ Foscari Venezia. Invitato da British Council nel progetto Cultural Leadership International, progetto pilota per lo sviluppo delle leadership culturali internazionali, ottiene un importante sostegno per lo sviluppo della propria professionalità e per una ricerca internazionale sulle esperienze di community projects e di presentazione della danza e di eventi performativi in musei nazionali, gallerie d’arte e spazi espositivi. Curatore dei progetti internazionali di danza contemporanea e consulente artistico per il programma di danza di Operaestate Festival Veneto per il Comune di Bassano del Grappa, elabora i progetti di danza del Centro per la Scena Contemporanea, il programma di residenze, ricerca, produzione e formazione. Ha sviluppato con partner internazionali numerosi progetti dedicati alla ricerca, produzione e presentazione della danza contemporanea con il sostegno dell’Unione Europea. Ha reso possibile l’adesione del Centro per la Scena Contemporanea al European Dancehouse Network. Ha ideato e curato l’avvio del progetto Dance&Health with Parkinson a Bassano del Grappa che ha portato alla formazione professionale di insegnanti di danza nella conduzione di classi per persone affette dal morbo di Parkinson e alla regolare pratica della danza negli spazi del Museo Civico della città. Dal 2009 è Associate Director di Aerowaves fondato da John Ashford, il network internazionale sostenuto dall’Unione Europea che promuove la mobilità artistica di coreografi emergenti e delle loro opere in 34 paesi europei. Ha partecipato a diverse commissioni artistiche per la programmazione di piattaforme nazionali della danza tra le quali British Dance Edition (2014), NID New Italian Dance Platform (2014), Moving Meetings (2011). Ha seguito, in qualità di guest teacher, gli studenti del corso di laurea in coreografia a SNDO The Amsterdam School of the Arts/Amsterdamse Hogeschool voor de Kunsten. Ha curato programmi artistici e progetti per Gender Bender Festival, Fondazione HangarBicocca a Milano, Dance in Vancouver 2009, Fabbrica Europa Festival e Teatro Pubblico Pugliese per le attività e i progetti di internazionalizzazione di danza contemporanea nell’attuazione dei programmi FESR della Regione Puglia. E’ ideatore e curatore con Gitta Wigro del progetto internazionale Video Dance (Moving Virtual Bodies), programma di dance film internazionali collegato ad un percorso di ricerca e formazione per filmmakers e coreografi, presentato in diverse città italiane in collaborazione con Anticorpi XL. In qualità di ricercatore ha collaborato con lo scrittore Paolo Ruffini per il libro “Yasmeen Godder” edizioni L’Epos. Per l’Epos ha scritto nel 2009 il volume “Nigel Charnock”. Nel gennaio 2015 è nominato direttore artistico del Balletto di Roma.