Benessere
La danza come "medicina" psicofisica

Balletto di Roma accoglie la grande sfida di offrire per la prima volta, a tutti gli utenti che vorranno partecipare, delle lezioni che – fortemente radicate nella danza ma allo stesso tempo arricchite dal contatto con diverse pratiche olistiche – inseguono l’ambizioso “obiettivo-benessere”, vale a dire: avere la mente libera da pesi che impediscono di sentirci a proprio agio con noi stessi e rapportarci con il nostro corpo, e con gli altri, in modo sereno e non conflittuale. Siamo convinti che la danza, alleggerita dei suoi scopi performativi in questo caso non richiesti, sia ancora la più utile delle “medicine” e che soprattutto sia ancora un prezioso patrimonio di tutti, nessuno escluso.

Cos’è il benessere? Molto spesso questo termine viene associato a soggetti che non soffrono di alcuna patologia, da un punto di vista esclusivamente fisico e materiale. Però a questa visione manca una componente fondamentale del nostro essere: quella psicologica. La relazione e la connessione tra sfera fisica e sfera psicologica implica, infatti, una riflessione sulla reciproca influenza che corpo e mente esercitano tra di loro. Il termine “reciproca” non è usato a caso, ma sta a significare che sia il corpo sia la mente possono essere allo stesso tempo causa di un sintomo di malessere, o il sintomo stesso. Solo partendo da questa considerazione è possibile raggiungere quella condizione di armonia ed equilibrio tanto desiderata, che non chiameremo più solamente benessere, ma benessere psicofisico. L’equilibrio di ogni individuo non è dato a priori, ma dipende da numerosi fattori individuali, relazionali, ambientali, ovvero è il risultato dell’interazione di “settori” che sono sempre collegati tra di loro, come ad esempio la vita affettiva , la qualità della vita (alimentazione, attività fisica, vizi), la vita lavorativa , la qualità delle relazioni sociali, l’ambiente culturale e la capacità di resistere allo stress o ai traumi (che, in psicologia, prende il nome di capacità di resilienza).

Il benessere psicofisico quindi è una condizione di equilibrio fra la persona con le sue necessità, le sue risorse e l’ambiente in cui vive: una condizione dinamica particolarmente favorita se affrontiamo la vita con serenità, mantenendo un atteggiamento positivo con noi stessi e con gli altri. Sappiamo bene che una delle minacce più temibili per il nostro benessere psicofisico è lo stress e una delle “cure” più dolci è senza dubbio la danza, nella sua accezione più ampia e insieme intima. Alcuni studi hanno dimostrato come situazioni di stress cronico, cioè protratto nel tempo, possano portare a conseguenze di tipo fisico. Allora, cosa possiamo fare per prevenire l’insorgere dello stress? Ovviamente è necessario fare il pieno di emozioni positive, ma non bisogna sottovalutare il ruolo che un’attività fisica costante può giocare.

X

 

Tai Chi

Tai chi

Il TAI CHI è un’arte marziale interna, una pratica del corpo e della mente spesso descritta come una “meditazione in movimento”. Appartiene alla tradizione millenaria della Medicina Tradizionale Cinese. A differenza di come vengono normalmente intese le arti marziali, il TAI CHI è costituito da movimenti lenti, circolari ed armoniosi, come una specie di danza, uniti ad una respirazione calma e profonda. Il TAI CHI richiede poco sforzo muscolare, non sottopone a stress le articolazioni e per queste caratteristiche è adatto a tutte le età, per tutti i livelli di preparazione fisica ed è utilissima per mantenere lo stato di salute a livello preventivo. Il dott. Luciano Capriotti, medico chirurgo, specialista in Cardiologia e Istruttore Tecnico di TAI CHI riconosciuto dal CONI, propone un CORSO DI TAI CHI PER LA SALUTE che si svolgerà una volta a settimana con una lezione della durata di un’ora e mezza.

 

Floor-Barre®

Floor-Barre®

La cosiddetta Floor-Barre® è un metodo di allenamento che si svolge prevalentemente a terra. Basata sul balletto, questa tecnica – così come l’americana di origini italiane Zena Rommett l’ha concepita e diffusa in tutto il mondo in circa 60 anni di insegnamento, attraverso un lavoro che ha elevato la forma d’arte della danza a una vera e propria scienza del movimento – scolpisce il corpo creando lunghe e armoniose linee, permettendo di usare consapevolmente i muscoli e di ritrovare facilmente il proprio centro. Allineamento, transizione e fluidità sono al cuore di questa pratica e possono venire corretti o ridefiniti, favorendo l’incremento di flessibilità e forza. Durante la lezione si eseguono esercizi basici in posizione distesa sul pavimento, guidati da precise istruzioni verbali; la percezione tangibile della gravità, data dal contatto col pavimento durante l’esecuzione delle sequenze, rende questa tecnica utile per i danzatori che vogliono mantenersi in esercizio o durante un periodo di riabilitazione. Tuttavia è consigliata anche per altri atleti, sportivi o più in generale per chiunque voglia riprendere il contatto con il proprio corpo e insieme conquistare un’armoniosa forma fisica.
Nell’immagine, la danzatrice Melinda Jackson.

 

Danza per Adulti

Danza per Adulti

Il corso è aperto a chi non ha mai studiato danza, ma anche a chi già ne conosce le basi e desidera avvicinarsi o riavvicinarsi a questa disciplina. L’obiettivo è di stimolare, senza alcuna forzatura, la capacità di movimento e la coordinazione che il corpo già naturalmente possiede. Anche chi non ha mai approfondito la tecnica accademica da bambino può da adulto avvicinarsi alla danza attraverso un percorso mirato e graduale che ne rispetti la muscolatura e la resistenza fisica. Docenti specializzati avvieranno un programma che consentirà ai partecipanti di conoscere i vari aspetti di quest’arte: l’impostazione del corpo, l’utilizzo delle articolazioni, il riscaldamento dei piedi, gli esercizi alla sbarra, il conteggio ritmico e musicale e piccole legazioni al centro.

top