Francesco Moro

Nato a Ceglie Messapica (provincia di Brindisi), Francesco Moro inizia gli studi all’età di sei anni presso la Scuola di danza diretta da Luisa Sardelli. Nel 2013 riceve una borsa di studio per la Scuola del Balletto di Toscana diretta da Cristina Bozzolini, dove ha la possibilità di perfezionarsi con maestri ospiti e coreografi della scena italiana e internazionale quali: Frédéric Oliveri, Paola Vismara, Francesca Caroti, Rafael Darder, Monica Caturegli, Cristiana Sciabordi, Francesco Nappa, Giuseppe Spota, Oliver Lucea, Stefania Di Cosmo, Eugenio Scigliano, Sabrina Vitangeli. Negli stessi anni, interpreta il ruolo di Mercuzio nella produzione “Romeo e Giulietta” con coreografia di Davide Bombana e danza in “Giselle” di Eugenio Scigliano con la compagnia Junior Balletto di Toscana. Interpreta in seguito il ruolo di Narciso in “Galatea’s Myths” di Davide Bombana per Dance Cyprus. Nel 2016 entra a far parte della Compagnia DCE diretta da Daniele Cipriani, dove interpreta per tre stagioni i ruoli principali e da solista in tutte le maggiori produzioni, come “Lo Schiaccianoci”, “Coppélia”, “Carmen” di Amedeo Amodio e “Shine Pink Floyd Moon” con regia e coreografia di Micha van Hoecke. Nel 2017 partecipa alla “Notte della Taranta”, a Melpignano, dove interpreta le coreografie di Luciano Cannito. Nel 2018 riceve il Premio al Merito “Europa in Danza” per l’interpretazione del ruolo principale dell’Uomo di Mare in “Mediterranea” di Mauro Bigonzetti, produzione DCE. Sempre nel 2018 lavora in Germania presso Theater Nordhausen. Nella stagione 2019/2020 entra a far parte della Compagnia del Balletto di Roma.